Chiudere

Montare il vostro cavallo sulla spiaggia

  • Da
  • Pubblicato il 2 ottobre 2018
  • 161
  • 1
Condividere

A cavallo sulla spiaggia: buon senso e astuzie per profittare al massimo di una passeggiata sulla costa!

Ci siamo, é l'autunno. Per molti questa stagione significa pioggia e abbassamento della temperatura, per altri é il momento dell'apertura delle spiagge. E' anche la buona occasione di prendere aria cambiando panorama, bene per il nostro morale e per quello dei nostri cavalli. Le spiagge sono dei formidabili luoghi naturali dove si puo' profittare di un panorama eccezionale proponendo allo stesso tempo una seduta di "talassoterapia" ai cavalli. Pertanto é indispensabile informarsi  sulle disposizioni e sugli accessi prima di intraprendere la strada.

Cavallo e litorale

A seconda dei comuni dove si trovano le spiagge, l'accesso ai cavalli puo' essere soggetto a regolamenti. Puo' essere formalmente interdetto, parzialmente autorizzato (settori e orari) o totalmente autorizzato. Pannelli su queste regole sono messi all'ingresso delle spiagge. Tuttavia, se volete guadagnare tempo, consultate il sito dell'ufficio del turismo ( o telefonate al municipio) del comune dove la spiaggia prescelta si trova. Questo vi permetterà di  andare direttamente sulle spiagge accessibili agli equidi. La fine della stagione estiva segna una maggiore elasticità in termine di accessi alle spiagge da parte dei cavalieri. Informatevi anche dei parcheggi. Se arrivate da lontano, assicuratevi di avere abbastanza spazio per parcheggiare carrelli e o camion senza dare fastidio agli altri utilizzatori della spiaggia..

Cavallo, spiaggia, e......SICUREZZA

La spiaggia é uno spazio molto grande, bisogna quindi raddoppiare la vigilanza. I pedoni, i kitsurfer, i carri a vela, sono altrettanti personaggi a cui bisogna fare attenzione (e viceversa)  Munitevi di casco, non lo ripeteremo mai abbastanza..... e controllate tutto quello che vi circonda. Non dimenticate che un uscita a cavallo sulla spiaggia si fa a bassa marea. Dirigetevi rapidamente verso la sabbia bagnata, perché la sabbia asciutta profonda e scivolosa é pessima per i tendini dei cavalli. Per i soggetti che non conoscono il mare, camminate a lungo parallelamente all'acqua, al fine di abituare progressivamente le vostre cavalcature a questo nuovo ambiente. La maggior parte dei cavalli, curiosi di natura, finiscono per abituarsi naturalmente al rumore dell'acqua e alle piccole onde.

L'equipaggiamento

La spiaggia é un luogo dove sabbia, sale e acqua si mescolano, é quindi giudizioso prevedere eventuali zone di riscaldamento e/o ferite. Se possibile utilizzare sottopancia sintetici o in gel, che saranno facilmente lavabili, la miglior cosa resta sempre un sottopancia in cotone. Sarebbe meglio non usare stinchiere perché il sale e la sabbia facilmente ci si incrostano. Per quanto possibile evitate di mettere a contatto con l'acqua di mare il materiale in cuoio. Si rischia di macchiarlo e deteriorarlo.

Infine...

Prevedete dell'acqua per abbeverare i cavalli in uscita dalla spiaggia. Qualche litro per riprendersi prima di ripartire non saranno mai troppi.  Al ritorno alla scuderia, lavare il cavallo( passaggio di cinghia e la totalità degli arti) e pulire a fondo il materiale utilizzato.

Avete trovato questo articolo interessante?

Commentari

Dovreste essere connessi per poter commentare questo articolo.

Non ancora membro? Creare un account

equirodi

A proposito dell'autore

EQUIRODI