Chiudere

Ospitare il proprio cavallo a domicilio : vantaggi e inconvenienti

  • Da
  • Pubblicato il 3 settembre 2018
  • 511
  • 7
Condividere

Dopo anni come proprietario  ospite di una scuderia, decidete di accogliere i propri cavalli da voi. Spazio, tettoie, materiale, alimentazione, acqua sono a disposizione...Pertanto avete veramente pensato a tutto ? Equirodi cerca di organizzarvi un piano globale per aiutarvi a vederci sempre piu' chiaro.

Cavallo al prato

In principio un cavallo al prato ha bisogno di compagnia. Questo significa programmare la presenza di un compagno. In mancanza di un altro cavallo forse che un pony, una pecora o una capra o un asino potrebbero dividersi lo spazio?

Le vostre recinzioni sono concepite in maniera corretta? In questa prospettiva bisogna pensare come un "cavallo". Cioé dare la priorità alla securizzazione del perimetro dedicato ai vostri animali. Anticipando al massimo, limiterete la possibilità di ferite,(eliminare fili spinati e fili troppo sottili). E' indispensabile che le recinzioni siano visibili dal cavallo : grandi e concepite in maniera che non lascino spazio a velleità di evasioni.

Un opzione puo' essere il recinto elettrico. Nel caso poi che il vostro prato sia vicino a una strada,bisogna raddoppiare la vigilanza. Se non ci sono sorgenti di acqua naturali,sapete già come organizzare l'abbeverata del cavallo? L'acqua deve essere pulita e a volontà.All'esterno il cavallo non dorme sotto un riparo la notte, quindi resta alla mercé di eventuali predatori (l'istinto obbliga), quindi l'utilità di un riparo.

Questa struttura puo' servire da ricovero per il fieno d'inverno e permetterà una sorta di rifugio in caso di intemperie importanti. Attenzione quindi  a ben costruire la capanna e a controllare che il suolo sia relativamente pulito e drenato. Se vi trovate in una zona umida forse bisognerà pensare a fare una base in pietra  all'entrata/uscita del prato. I cavalli spesso calpestano l'ingresso (aspettando la razione e l'acqua si trova sovente nello stesso posto).

Per limitare l'eccesso di fango che puo' provocare delle piaghe e il deterioramento dello zoccolo.... Questa alternativa puo' essere primordiale per guadagnare tempo e benessere. Avete previsto dove stockare il foraggio? D'inverno l'erba é poco nutriente, quindi bisogna prevedere del fieno come complemento naturale. Se il vostro cavallo é montato pur essendo al prato,bisogna controllare che i granulati per l'alimentazione siano riparati all'asciutto  e dai topi. Punto cruciale: il controllo. Siete voi in grado di osservare regolarmente (mattina e sera) come si comporta il vostro cavallo al prato?

Cavallo in box

Possedete uno o piu' boxes, il fatto di dovervi occupare della lettiera del vostro cavallo non vi spaventa. Siete comunque consapevoli che parlando di box si intende anche "letame" ? Anche in una piccola struttura, la zona di deposito del letame deve essere correttamente delimitata e abbastanza lontano dalla zona praticata dai vostri cavalli.

Le norme associate al letame sono assai severe; soprattutto per quanto riguarda il rispetto dell'ambiente. Nel quadro di piccole strutture, puo' essere interessante trovare un compromesso con un agricoltore, un coltivatore di ortaggi o un giardiniere nelle vicinanze. Queste persone possono riutilizzare il vostro letame e l'arrangiamento puo' essere assai pratico.

Il principio di avere il proprio cavallo in box a casa significa anche che bisogna pensare a uno o piu' paddock. Il vostro cavallo non resterà 24/24 e 7/7 nel suo box. Le regole di sicurezza e le qualità richieste per il paddock saranno le stesse per il prato. Da notare anche che dovete avere spazio sufficiente per stockare la lettiera e il foraggio.

Se volete alloggiare i vostri cavalli  da voi significa che volete proporre un quadro di vita e un benessere ineguagliabile. Idealmente un box non deve essere meno di 3mx3,5m. Avete abbeveratoi automatici? Se non é il caso per quel che riguarda il prato bisognerà fare in maniera che vi sia acqua a volontà e pulita. Siate comunque pronti in ogni momento a occuparvi quotidianamente del box del vostro cavallo e a nutrirlo piu' volte al giorno....

Un box deve essere naturalmente ventilato al fine di evitare che il vostro cavallo sia disturbato da troppa polvere. Tuttavia, non bisogna che il luogo sia costantemente traversato da correnti d'aria.

Lato finanziario

In teoria avere un cavallo a casa rappresenta un costo meno importante che a pensione in una scuderia. A volte pero' quando si tratta di installare o rifare un recinto,pensare al drenaggio del terreno,investire in sufficienti stock di lettiera,foraggio e alimenti,rinnovare un box, installare un ricovero,etc... il prezzo da pagare puo' essere abbastanza elevatoL'impegno é tuttavia per mezzi a lungo termine. L'aspetto pratico che ne segue sarà il riflesso della vostra anima di gestore.

Pertanto

Avete pensato a soluzioni di guardiania dei vostri cavalli, il giorno in cui decidete di partire in week-end o in vacanza? Spesso,in una scuderia/centro equestre, la sorveglianza e la vigilanza sono comprese nel prezzo della pensione.

Partite con l'animo tranquillo e il vostro cavallo resta in buone maniAnche il passaggio del maniscalco é programmato in un centro equestre, conoscete un maniscalco che potrà venire a pareggiare gli zoccoli e a ferrare direttamente da voi ?

Stessa storia per i vermifughi e i vaccini: tenete bene a mente che tutto cio' che era gestito dalla struttura che ospitava il vostro cavallo é ormai nelle vostre mani. Bisogna anche pensare ad avere sotto mano le coordinate del veterinario che segue abitualmente il vostro cavallo, e di un sostituto di fiducia disposto ad andare da voi per ogni evenienza.

Conclusione

Indipendenza e libero arbitrio nelle decisioni e nell'organizzazione sono i concetti principali quando si accoglie il proprio cavallo a casa. Puo' essere spesso molto piacevole, ma puo' mancare a volte il fatto di trattenersi con altri proprietari e cavalieri...Assicuratevi di ben pesare il pro e il contro di questa decisione. L'essenziale é il benessere del vostro cavallo, un aspetto pratico e il desiderio di essere ancora piu' vicino al vostro animale, sempre prodigando le migliori cure possibili! Attenzione... anche se stimate che tutto é pronto, e che il vostro cavallo puo' arrivare nella sua nuova casa come un principe, la manutenzione delle recinzioni, degli abbeveratoi, la verifica del terreno, e l'osservazione minuziosa del vostro compagno saranno nelle vostre mani ! Anticipazione e attenzione scrupolosa saranno i vostri fili conduttori !

Vi invitiamo a farci partecipi delle vostre esperienze, molti proprietari hanno preso la decisione di alloggiare i propri cavalli a casa propria... Consigli e suggestioni saranno sempre benvenuti !

Avete trovato questo articolo interessante?

Commentari

Dovreste essere connessi per poter commentare questo articolo.

Non ancora membro? Creare un account

equirodi

A proposito dell'autore

EQUIRODI