Chiudere

Come scegliere una pensione per il vostro cavallo o pony

  • Da
  • Pubblicato il 8 May 2018
  • 440
  • 4
Condividere

Molti di voi si sono trovati ad affrontare il problema di dover spostare i vostri cavalli...Mutazioni professionali, spostamento del o della convivente, voglia di cambiare, stage, studi e ancora molte altre ragioni .

Cominciamo a finalizzare con realismo ed efficacia i punti che vi aiuteranno a spostare il vostro cavallo nelle migliori condizioni.

Desiderate montare in maniera più regolare? Poter infilare pantaloni da cavallo, calzettoni e stivaletti direttamente dall'ufficio?

Riflettete su una struttura che sia sensibilmente equidistante dal vostro posto di lavoro e dalla vostra residenza  . Niente di eccezzionale come consiglio , mi direte...pertanto é facile farsi sedurre da una scuderia gradevole, dove vi sentirete a vostro agio ma che vi condurra molto presto a 30 chilometri di distanza da casa!

Anticipate sul fattore circolazione...lavorare in citta é il quotidiano di molti cavalieri. Avete tutto a disposizione, quello che si potrebbe chiamare la bibbia dei tempi moderni: Google associato a Mappy. Non male per evitare di verificare voi stessi i tempi tecnici dei tragitti.

Certamente, in quanto straniero nella regione non conoscete il nome e la reputazione della   struttura che potrà in futuro accogliere il vostro caro compagno. Ancora una volta il riflesso di base sarà di consultare Google, con la sua massa di suggerimenti più o meno validi.Senza contare informazioni su  scuderie che non esistono più o che hanno cambiato proprietario,  i cui dati non sono stati messi a giorno.

Potete tentare anche di utilizzare le informazioni confidenziali chiedendo ai vostri colleghi,al garagista dell'angolo,alla signora che fa la fila al supermercato davanti a voi. Quella che sta telefonando a una amica dicendo di essere in ritardo per andare a prendere sua figlia dai "Pony".

Non sempre avrete delle risposte alle seguenti domande: prato? prato/box,? box/paddock? 2 o 3 pasti al giorno? Fieno umidificato o tradizionale? Disponibilità di maneggio Campo ostacoli innaffiato e passato con l'erpice quotidianamente?

Bisognerà rivolgersi a Equirodi!Infatti molte strutture sono già elencate nel sito e potrete permettervi di filtrare un certo numero di quesiti.Le tariffe, le installazioni proposte , il personale, le foto vi aiuteranno a prendere una decisione .

Non dimenticate peraltro, che non si é mai meglio serviti che dal proprio intuito.

Inoltre sarà necessario fare delle telefonate a ogni pausa di 10 minuti nella mattinata,nella pausa pranzo e nel pomeriggio.

Argomenti importanti da discutere durante le telefonate

Centro Equestre o scuderia privata?

Siete piuttosto favorevoli a un luogo tranquillo o con grande attività? Preferite la calma e la confidenzialità di una scuderia privata o l'effervescenza propria dei centri equestri? Una scuderia privata proporrà più facilmente un'accoglienza personalizzata.

Tipo di accoglienza(prato,box, mista...)

Sia vi concentrerete sulla facilità dell'utilizzo del vostro cavallo con alloggio in box/paddock, sia opterete per una sistemazione all'esterno. La qual cosa puo' facilitarvi la vita se non potete montare regolarmente. In tutti i casi l'alloggio box/paddock deve comprendere un certo numero di uscite in paddock ogni settimana. I box devono misurare minimo 3m x 3,5m.

Disciplina praticata in linea di massima

Ad eccezzione dei centri equestri dove esiste una certa polivalenza, la scuderia privata avrà probabilmente una sua linea sportiva. Quindi guardate se questo orientamento conviene alla vostra attività. Tuttavia prendete in considerazione il piacere che potrete avere a condividere le vostre esperienze.

Frequenza dei pasti, fieno e pulizia box

Una pensione in box comprende come minimo 2 razioni di fieno e due pasti. Una scuderia privta deve poter proporre di più ,in funzione dell'attività del cavallo e delle aspettative del proprietario. Se il vostro animale ha bisogno di cure complementari  ,cio' deve essere preso in considerazione e seguito alla lettera dagli uomini di scuderia.  Se i box non sono vuotati completamente ogni giorno bisogna almeno eliminare il massimo di fiande e placche di urina  giornalmente!

Gestione delle fasce e delle coperte nelle uscite al paddock, se il cavallo é in box.

Se desiderate che il vostro cavallo esca al paddock con protezioni ,é pienamente legittimo e non deve implicare costi supplementari. Per le coperte si possono avere diverse situazioni. Tuttavia una scuderia privata ospita meno equidi di un club. Questo dovrebbe permettere un'assistenza più completa. Oggi la maggior parte delle scuderie private non domandano un aggiunta di prezzo per la gestione delle coperte.

Selleria

Dovete poter lasciare il vostro materiale sul postoQuesto non significa che avete la possibilità di accumulare le vostre 15 coperte..comunque dovete  pensare che sia possibile di lasciare tutto il materiale di cui avete bisogno in funzione delle stagioni. Possibilmente in uno spazio ben ventilato e spesso anche riscaldato.Questo permette di evitare le muffe, di preservare il vostro cuoio e di avere un igiene ottimale  E comunque la selleria deve essere chiusa a chiave la notte e in giornata quando non c'é nessuno.

Sorveglianza

La sorveglianza non é negoziabile.Affidate il vostro cavallo a dei professionisti, questo comprende una sorveglianza 24h/24h Il professionista coscienzioso vi avvertirà al minimo cambiamento osservato sul vostro cavallo.

Superficie dei box e dei paddock

Un box deve essere minimo 3mx3m. Una superficie più importante sarà sempre un di più. Pensate anche a dare un occhiata elle chiusure   E' tutto ben securizzato?  Chiusura alta o bassa, altezza delle porte dei box....

Il paddock riservato al vostro cavallo deve permettergli di muoversi  un minimo. Una scuderia seria cercherà di non cambiare di paddock al vostro cavallo  In primo piano i problemi sanitariSappiate comunque che un proprietario di strutture equestri, scrupoloso vi domanderà di trattare con vermifugo il vostro cavallo a digiuno, la mattina del suo arrivo, e non lo farà uscire nei suoi pascoli che quando si é assicurato che il vostro animale ha potuto espellere tutti i parassiti.

Campo ostacoli illuminato, maneggio ,tondino....

Ogni luogo dedicato al cavallo e al suo proprietario deve soddisfare molte regole di sicurezza.  Altezza delle staccionate nel campo ostacoli, uso delle stinchiere nel maneggio, altezza dei passoni nel tondino.....Tutto deve essere concepito per garantire la vostra sicurezza e quella dei cavalli.A tal fine di rigore deve essere la pulizia. Un pavimento pieno di fiande puo' rivelare un bassa qualità della gestione. Bisogna anche osservare la qualità del terreno.  Ci deve essere un buon drenaggio.

Maniscalco appassionato al suo lavoro

Se vi trasferite da lontano, dovrete fare appello a un nuovo maniscalco. La scuderia sarà in grado di consigliarvi qualcuno che prenderà in carico il vostro cavallo,in caso di dubbio, se vi propongono di cambiare tipo di ferratura,o che vi orientano verso un particolare tipo di ferratura, non esitate a mettere in contatto il vostro vecchio maniscalco con il nuovo E' la migliore maniera di avere un controllo efficace senza dover dare lezioni. I professionisti possono scambiarsi le loro idee e voi sarete tranquilli.

Cure in caso di piccoli malanni

Nel quadro di una pensione completa dove il vostro cavallo é preso in carica da dei professionisti, sarebbe opportuno che si proponessero delle piccole cure periodiche .  Sia che si tratti di pulizie di piaghe superficiali, per un breve periodo, di un complemento alimentare somministrato nella razione, o di uno sciroppo da dare in caso di tosse .  Se invece il vostro cavallo si trova in una situazione in cui il suo stato richiede cure più importanti ogni 2/3 ore.... bisogna trovare una struttura specializzata nella convalescenza, per il periodo del trattamento, o proporre una contropartita finanziaria interessante al proprietario della scuderia. l'ideale  é che tutti ritrovino la loro convenienza.

Contratto per pensione in buona e dovuta forma, associato o no a un preavviso

Oggigiorno molte strutture equestri si premuniscono per far fronte ad eventuali contestazioni.sul contratto di pensione.  Quindi é meglio mettere a punto le varie situazioni e definire i diritti e i doveri di ambo le parti. In un certo senso tutto cio' é rassicurante. In questo contratto dovreste trovare un regolamento interno, i servizi proposti ben specificati e i punti che voi siete tenuti a rispettare. Sempre più spesso, come nei contratti immobiliari,sarete obbligati a fornire un preavviso nel caso desiderate andarvene a un certo momento. E' un legittimo mezzo per il proprietario della pensione di trovare un nuovo cliente dopo la vostra partenza.

Altre strutture scelgono di basarsi sulla fiducia e il mutuo rispetto. Per evitare brutte sorprese,fate sempre tutte le domande che vi vengono in mente Bisogna considerare che l'impressione che potrete avere nelle visite alle pensioni sarà il vostro primo indicatore.

Spazio chiuso e securizzato

Non c'é bisogno di essere un grande osservatore per constatare se le recinzioni sono un po' storte, se ci sono barriere vacillanti, o all'incontrario , dei nstri ben tesi, delle impugnature di recinzioni solide, e dei picchetti robusti. Controllate anche se in prossimità si trova una strada di passaggio. In questo caso mettetevi nelle pelle di un cavallo, e considerate le conseguenze di una evasione. Anche se in questo caso (un po' estremo ma non impossibile) stimate che la la catastrofe non puo' arrivare, perché lo spazio non permette evasioni su una strada, in un bosco non recintato o in altri posti.... Siccome la ristrutturazione della proprietà é stata fatta a regola.

Questa lista non é completa, Dovrete fare attenzione a tutti i dettagli che condizioneranno  le vostre comodità e quelle del cavallo  e a un ambiente piacevole.

Una volta questi punti stabiliti per telefono, a seconda delle vostre esigenze e dopo un analisi delle vostre impressioni, pensate come fare una piccola visita  a sorpresa nel posto che ha suscitato il vostro interesse. Con molto garbo e senza intromissioni passeggiate e guardatevi intorno. In che stato sono i cavalli ? Come sono i box ? C'é abbastanza luce ? Il luogo é pulito e ventilato ? Cercate qualcuno che vi introduca al proprietariogestore dei luoghi onde essere presentato.

Meglio sarebbe, avendo trovato un luogo che attira la vostra attenzione, fare una seconda visita. Un po di zelo non nuoce e i particolari che non avete rilevato nella prima visita potrebbero saltarvi agli occhi nella seconda.

Il consiglio più ragionevole é : prendete il vostro tempo Aspettare un mese in più per spostare il vostro cavallo, non cambierà molto il carattere tranquillo abituale del vostro "protetto/a".

Conclusioni

Nessuna struttura é perfetta, quindi cercate di definire bene i punti non negoziabili che voi vorreste che fossero applicati.  Dunque preferite una scuderia dove vi assicurano che il vostro cavallo é al paddock 4 volte per settimana piuttosto che una struttura che vi propone delle uscite quotidiane,week end, e giorni di festa compresi, sapendo perfettamente che un apprendista e un palafreniere in una scuderia di 45 cavalli non potranno mai soddisfare tali esigenze.

 Fate attenzione se vi fanno delle domande a proposito del vostro cavallo .Il proprietario di una scuderia fa un lavoro, le pensioni per cavalli sono un introito. Pertanto l'ambizione di strutture interessate a durare a lungo, resta soprattutto il benessere e la dolce routine di ogni cavallo.  La persona quindi deve domandarvi a che punto sono i vaccini, le sverminazioni, che tipo di alimento ha l'abitudine di consumare, quale é il suo comportamento con gli altri cavalli, con gli uomini, eventuali allergie, e la frequenza delle ferrature.

 Il principio nello stabilire questi punti non é di rendervi paranoico, ma di anticipare per non avere delle brutte sorprese. Eravate stressati di non poter essere con il vostro cavallo tutti i giorni, ora che vi raggiunge, evitatevi eventuali delusioni, problemi, lanciatevi nella vostra nuova avventura, con il cuore in pace.

Trova una pensione per il tuo cavallo
Avete trovato questo articolo interessante?

Commentari

Dovreste essere connessi per poter commentare questo articolo.

Non ancora membro? Creare un account

equirodi

A proposito dell'autore

EQUIRODI