Chiudere

Comprare un cavallo d'attacchi

  • Da
  • Pubblicato il 15 dicembre 2017
  • 533
  • 13
Condividere

L'acquisto di un cavallo d'attacchi puo' rivelarsi delicato nel senso che potrebbe essere a volte montato, attaccato alla carrozza, lavorato alle tre andature e quindi dovrà avere un carattere docile. Che si tratti del vostro piacere personale, di proporre delle belle passeggiate o invitarsi ai matrimoni (effetto calesse, romanticismo garantito!), fare lavori agricoli o di trasporto legna, il cavallo d'attacchi deve adattarsi alle esigenze e essere di natura calma e di carattere flessibile.

Calma,equilibrio, obbedienza

Se gli imponenti cavalli da tiro come i percheron, i cob e i mezzo sangue sono spesso utilizzati negli attacchi, non c'é comunque una razza specifica da privilegiare. Quale sia il cavallo selezionato(i trottatori possono essere eccellenti cavalli per attacchi) deve obbedire alla voce, avere della forza, lavorare con le sue spalle e non dover soffrire a causa di una carrozza o di finimenti mal posizionati e mal adattati. Tutto cio' porta a richiedere al proprietario di avere una reale conoscenza di questa disciplina e della metodica al momento di attaccare. Questo ultimo punto non é insignificante,si tratta, non solamente di essere in confidenza e in osmosi con il proprio cavallo (o i propri cavalli se si tratta di una pariglia)ma anche di assicurarne il benessere. Una buona cadenza,della tranquillità portano equilibrio al cavallo e permettono al guidatore di restare padrone della situazione. Se il cavallo é ben addestrato fin dall'inizio, non ci saranno problemi.

Il cavallo d'attacchi non trasporta ma tira...

Gli sforzi fisici richiesti a un cavallo d'attacchi sono diversi da quelli che si esigono per un cavallo montato. Il cavallo d'attacchi deve essere forte, resistente, paziente. Per i lavori che richiedono la forza o per carichi pesanti sarà necessario avere un animale robusto e di taglia importante. Dovrà lavorare piu' a lungo, anche lentamente ,e percorrere distanze spesso importanti con pazienza e resistenza. E' un atleta che non ha necessariamente l'aria di esserlo e che lavora a lungo termine, perché gli attacchi non hanno lo stesso impatto dell'equitazione sullo scheletro del cavallo e le sue articolazioni.

Tre tipi di attacchi

Sia ben chiaro che la scelta di un cavallo da attacchi dipende dagli scopi ai quali é destinato. Esistono tre tipi principali di attacchi:gli attacchi per il cavallo da tiro pesante, gli attacchi per un cavallo da tiro leggero, e gli attacchi per le competizioni. Scegliete il vostro cavallo in funzione del tipo di attacco che volete praticare e della carrozza che adoperate... Anche se non siete molto sensibili all'eleganza del cavallo da tiro, fate attenzione al suo impegno, al ritmo e alla regolarità dei suoi movimenti, alla perfezione dei suoi appiombi. Bisogna sapere che andature a risparmio, spesso meno belle sul piano visuale, preservano a corto e a lungo termine il fisico del cavallo.

RODI vi consiglia

  • Per un attacco a piu' cavalli,sceglieteli della stessa razza, lo squilibrio tra le forze potrebbe creare difficoltà
  • sulla strada e in prossimità di traffico, il vostro cavallo d'attacchi deve mantenere la calma
  • prima di attaccare un cavallo bisogna assicurarsi che il suo temperamento é adatto a questa disciplina:deve cooperare e ubbidire, anche in situazioni delicate.( non dimenticare di seguire una formazione professionale per questa disciplina.
Avete trovato questo articolo interessante?

Commentari

Dovreste essere connessi per poter commentare questo articolo.

Non ancora membro? Creare un account

equirodi

A proposito dell'autore

EQUIRODI